• Valuta
  • Lingua
07 giu 2018 | Tempo di lettura estimato: 5 minuti |
Sagrada Familia Finita

Sagrada Familia completata nel 2026...oppure no?

Sagrada Familia completata nel 2026...oppure no?

La Sagrada Familia sarà terminata per il 2026? E' una data reale e possibile? Perché i lavori stanno durando così tanto?

La data per finire la Sagrada Familia è stata posticipata molte volte. È uno dei progetti architettonici più lunghi al mondo e se la previsione è corretta, sarà stata in costruzione per 144 anni. Ciò è sorprendente se consideriamo che siamo nel 21° secolo. In questo articolo capiremo perché i lavori sono stati così lenti e perché ora si stanno muovendo ad un buon ritmo.

L'anno 2026 coinciderà con il centenario della morte di Gaudí e sarebbe perfetto che la Sagrada Familia terminasse proprio durante questa ricorrenza. Ma in quell'anno sicuramente ci saranno due cose che non saranno finite: la parte artistica e l'intorno della Basilica.

Il Consiglio Comunale di Barcellona è responsabile di rendere possibile l'accesso principale del tempio e per questo dovrà procedere con la demolizione di diversi edifici ed appartamenti. Ma per ora il Municipio non sembra averlo scritto nella sua agenda.

Se vieni a vivere in città, dai un'occhiata alla nostra offerta di appartamenti in affitto a Barcellona per lunghi periodi per passeggiare nel quartiere di volta in volta. Ora più che mai puoi vedere come stanno procedendo i lavori.

Il Parere di Gaudi sul completamento della Sagrada Familia

Nel 1922 si tenne a Barcellona un congresso di architetti e fu chiesto a Gaudí quando i lavori del tempio sarebbero terminate. La tua risposta è stata:  

«Il mio cliente non ha fretta» 

Gaudi era un uomo profondamente cattolico e pensava che il suo cliente fosse Dio. Poiché non vi era nessuna fretta di finire, il primo edificio costruito fu la scuola per i figli degli operai. È un umile edificio in mattoni modellato dai conoidi che ha stupito Le Corbusier e ad oggi può essere. 

“La linea retta è la linea degli uomini, quella curva la linea di Dio.” (Antoni Gaudí)

Perché è così difficile finire la Sagrada Familia?

La fine della Sagrada Familia è un compito lungo e complesso. Le cause che hanno causato i continui ritardi nel completamento del progetto sono proprio la sua complessità architettonica e le vicissitudini storiche come la morte di Gaudí, la guerra civile spagnola, la distruzione del progetto originale e il limitato contributo finanziario delle donazioni private che lo hanno sovvenzionato.

Il fotomontaggio delle prime torri ad altezza 66 metri (1913), la morte di Gaudí (1926), il completamento dei quattro campanili della facciata della Natività (1933), la consacrazione del Papa della Basilica (2010) e la Sagrada Familia finita (2026).

Sagrada Familia finirà nel 2016?
Iniziata nel 1882…sarà completata nel 2026? Durata del progetto: 144 anni

La complessità del progetto di Gaudí

Il progetto di Gaudí non era mediocre ne per la forma ne per la magnitudine. La Sagrada Familia sarà la chiesta più alta del mondo quando la torre centrale di Gesù arriverà ai 172,5 metri d'altezza. Al momento, la più alta del mondo si trova a Ulma (Germania) e ha un'altezza di 161,53 m. Come potrebbe essere semplice terminare la Sagrada Familia?

Gaudí è stato il creatore di una nuova architettura basata su linee curve. L'architettura prima di Gaudí era basata su cerchi, triangoli, quadrati e rettangoli. Il genio ha osservò che in Natura queste forme geometriche semplici si trovano raramente e trovò strutture più efficaci sostenute dalla storia dei secoli.

“Le mie idee hanno una logica indiscutibile; l'unica cosa che mi fa dubitare, è che prima d'ora non sono mai state usate.”. (Antoni Gaudí)

Le colonne della Sagrada Familia non erano mai state create prima da qualcuno. Sono colonne che vengono trasformate dalla base e sono sintonizzate per raggiungere il cielo. Grazie a questo, l'interno del tempio ha una struttura simile a una foresta. Gaudí ha considerato che questo ambiente è ciò che permette all'essere umano di sentirsi più vicino a Dio.

Nell'anno 1892 si iniziarono i lavori sulla facciata della Natività. Nel 1911 l'architetto progettò la facciata della Passione, nel 1925 finisce il primo campanile ma ... Gaudí non vide la facciata della Natività della Sagrada Familia.

Il 10 giugno 1926, tre giorni dopo essere stato colpito da un tram dopo aver attraversato la strada Bailén all'altezza della Gran Vía, il geniale architetto morì a 73 anni. Gaudí andò alla chiesa di Sant Felip Neri per visitare il suo confessore quando fu vittima del tragico incidente. Era privo di documenti e per la sua apparenza trascurata, diversi passanti e autisti lo scambiarono per un mendicante e non corsero subito in suo aiuto.

Antoni Gaudí ha combattuto per i suoi ideali, è morto da povero, è stato sepolto come un re ed è passato alla storia come uno dei grandi maestri dell'architettura contemporanea.

CONSIGLIO: Gaudí è sepolto nella cripta della Sagrada Familia, nel luogo in cui aveva lavorato quarantatré anni della sua vita, gli ultimi dodici in esclusiva.

Funerale di Antonio Gaudí
12 giugno 1926: funerale di Antonio Gaudí sulla Rambla di Barcellona

La Guerra Civile e la Perdita del Progetto (1936)

Questo è il principale fattore che ha impedito alla Sagrada Familia di finire nei tempi previsti.

Gli anarchici bruciarono parte della Basilica all'inizio della guerra civile spagnola, compreso il laboratorio in cui Gaudí aveva sempre lavorato.

Nell'officina di Gaudí non c'era una grande biblioteca e il materiale grafico era ridotto al minimo. C'era un laboratorio fotografico, uno spazio per sculture, una vasta area per modelli in gesso (scala 1:10 o 1:25) e un gran numero di modelli per studiare aspetti di illuminazione, funzionalità, costruzione e struttura.

Molti schizzi, disegni e modelli del grande architetto scomparvero e molte informazioni su come continuare il lavoro andarono perdute. L'anno 1936 cercarono di preservare i resti della distruzione costruendo delle mura attorno ai resti, ed è così che sopravvissero al conflitto, nascosti tra due mura.

La guerra civile causò la paralisi delle opere per 17 anni (1935 - 1952). Fino al 1976 le quattro torri della facciata della Passione non erano finite. Josep Maria Subirachs aggiungerà la sua opera scultorea iniziata nel 1988.

Budget Mancante

La Sagrada Familia è un tempio espiatorio e ciò significa che è finanziato solo da donazioni disinteressate da parte dei fedeli e dagli ingressi dei turisti che lo visitano.

Dopo la guerra civile c'erano pochissimi soldi e il poco che c'era, veniva dedicato a restaurare i modelli per recuperare il progetto. Era quasi un lavoro archeologico condotto dai discepoli di Gaudí che si dedicavano a cercare pezzi e coincidenze per cercare di riprodurre i modelli originali.

L'ultima crisi finanziaria è avvenuta a metà degli anni '80 e da quel decennio i ricavi sono cresciuti in modo esponenziale grazie all'aumento del turismo. I fondi raccolti dai biglietti sono dedicati direttamente al finanziamento delle opere dirette dalla Fondazione del Consiglio di costruzione della Sagrada Familia, creato nel 1895.

Perché ora i lavori stanno accelerando?

La recente accelerazione del ritmo dei lavori permette di azzardare che la Sagrada Familia sarà terminata nel 2026. Ciò è possibile per di due fattori principali: il grande finanziamento generato dalle entrate provenienti dai turisti e le innovazioni informatiche e architettoniche che sono state applicate.

Gli introiti dei biglietti d'entrata

Nell'anno 2017, la Sagrada Familia è stato il monumento più visitato in Spagna, avendo ricevuto oltre 4,5 milioni di visitatori. Per conoscere la vera grandezza del magnetismo del tempio è necessario incrociare questi dati con un altro: l'80% dei turisti che visitano la Basilica la ammirano solo dall'esterno, secondo uno studio del Comune di Barcellona. Cioè, la basilica avrebbe attirato più di 20 milioni di persone nelle sue vicinanze durante quell'anno.

Possiamo dire che nel 2017 la si è iniziato il compimento della Sagrada Familia. Quell'anno il budget di costruzione del tempio era di 40 milioni di euro, il più grande nella storia e il doppio dei budget degli anni precedenti che erano di circa 20-25 milioni di euro.

Innovazioni Informatiche

Tre generazioni di architetti si sono dedicate a ricomporre gli oltre 1.000 pezzi di modello rimasti nel fuoco dello studio di Gaudí nel 1936. Ma il lavoro di Gaudí era così all'avanguardia che gli architetti non potevano facilmente ricostruire i suoi progetti. 

Le forme che compongono l'edificio sono così complesse che è stato necessario combinare cinque diversi programmi di informatica per ricostruire le superfici delineate da Gaudí. Questi programmi sono utilizzati nell'industria automobilistica e aeronautica. Questo è indubbiamente un fattore importante per riuscire a finire la Sagrada Familia nel 2026.

Innovazioni Architettoniche

Stampante 3D e Realtà Virtuale

Gaudí ha trasformato i suoi piani in modelli su larga scala perché voleva vedere le tre dimensioni.

Dal 2000, il suo modello di lavoro è stato continuato grazie all'uso di stampanti 3D. Queste permettono di fabbricare i modelli di gesso originariamente progettati da Gaudí. È indiscutibile che la visione 3D abbia aiutato a guidare le decisioni sulla progettazione e sul comportamento strutturale del progetto.

Dalla fine del 2016, la tecnologia offerta dagli occhiali per la realtà virtuale è stata utilizzata per eseguire simulazioni tridimensionali. Questa tecnologia consente di ridurre i tempi di lavoro in proiezione.

Stampante 3D Sagrada Familia
La Casa-Studio di Gaudí nella Sagrada Familia
Tecnica della pietra tensionata

La Sagrada Familia avrà un totale di diciotto torri. In questo 2018 solo otto sono state completate e le sei torri centrali sono in costruzione: quella di Gesù Cristo, quella della Vergine e quelle dei quattro evangelisti.

Le torri sono costruite con pannelli di pietra che servono sia come materiale decorativo che strutturale. Questi pannelli sono stati sviluppati con l'innovativa tecnica della pietra tesa.

La tecnica di tensionamento si basa sulla perforazione di pezzi di pietra con fori circolari per poter introdurre barre di metallo in acciaio inossidabile. In questo modo un gruppo di circa quindici-venti pezzi viene raggruppato e teso formando un pannello.

Questa tecnica accelera enormemente i tempi di costruzione visto che i pannelli:

  • arrivano fabbricati e salvano il compito di realizzare nella stessa opera una struttura in cemento armato che dovrebbe coprire la pietra decorativa. possono essere inseriti in blocchi uno dopo l'altro in un'unica operazione di gru.

Ti piace questo articolo?

Clicca qui!

4.4/5 - 5 voti

Ti potrebbe anche interessare

Dì ciò che pensi

Siete stanchi di leggere su Barcellona? Beh, trovare un appartamento e visitare!

Congratulazioni!

Il tuo credito attuale è di €10

I crediti di viaggio sono applicati automaticamente ai prezzi quando accedi al tuo account.

Ooooops! Si è verificato un errore

Connetiti con Facebook
Connettiti con Google
Hai dimenticato la password?
Inserisci la tua mail qui sotto e ti invieremo la password di recupero.
Cancellare
captcha

Orario d'aperura: Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00.

Parliamo inglese, spagnolo, tedesco, russo, francese, olandese e italiano.

+34 678625980
+33 184883620
+1 6465689734
+34 902052856
+46 844680527
+44 2036950691
+31 208083149
+39 0694804041
+49 3030808496
+45 89884196
Numero internazionale: +34 933255027
Accumula numeri per l'estrazione e vinci fantastici premi!

Chiunque può collezionare tickets partecipando nella nostra community. Di seguito potrai vedere come ottenerli.

Non vi sono limiti al numero di tickets che puoi accumulare. Più ne hai maggiore sarà l'opportunità di vincere!

Per renderlo più equo per tutti, azzeriamo il numero di ticket ottenuti dopo ogni sorteggio.

Cosa puoi vincere?
Vinci un weekend a Barcellona per 2 persone!

Vinci un week-end a Barcellona


Usiamo cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul nostro sito ne accetti l'uso. Leggi di più qui. OK