• Valuta
  • Lingua
04 apr 2017 | Tempo di lettura estimato: 12 minuti |
Fontane di Barcellona

Le fontane storiche di Barcellona

Le fontane storiche di Barcellona

Le fontane di Barcellona: dalle più antiche alle più moderne

Con questo articolo vogliamo mostrarti tutte le bellissime fontane storiche di Barcellona, che si adornano le sue strade, e le sue piazze. Partendo dal Medioevo e arrivando al fino al XXI secolo ti presentiamo ogni fontana e la sua storia che nasconde. Preparati, segnati la tua preferita, affitta un appartamento a Barcellona e vieni a vederle tutte dal vivo.

1. Medioevo

Via del Barrio Gótico di Barcellona
Barrio Gotico di Barcellona

Durante il Medioevo il Barrio Gotico era il cuore di Barcellona con i suoi quasi 25.000 abitanti. Fu proprio in quel periodo che vennero costruite le prime fontane per risolvere il problema dell'approvvigionamento idrico soprattutto durante i momenti di siccità. A partire da quel momento sono state progettate quasi 600 fontane con acqua potabile in differenti zone della città, per dissetare le persone e abbeverare i cavalli. Fino al XIX secolo le fontane di Barcellona non avevano nessun tipo di ornamento. 

Fontana Santa Ana (1356)

La Fontana di Santa Ana
Fontana Santa Ana

La fontana di Santa Ana è la più antica fontana ancora esistente a Barcellona e si trova nella Avenida Portal del Ángel. Quando fu costruita non aveva nessun tipo di decorazione e la sua unica utilità era quella di fornire acqua potabile a uomini e cavalli. Nel 1918 è stata decorata con piastrelle di ceramica azzurre e gialle in pieno stile del novecento catalano. Figure umane e ghirlande di fiori, il simbolo di Barcellona, abbelliscono la fontana più antica di Barcellona.

Fontana San Giusto (1367)

Fontana di San Justo
Fontana San Justo

Questa fontana è invece in pieno stile gotico e si trova vicino alla Basílica de los Santos Justo y Pastor. Tre visi umani intagliati nella pietra vegliano su chiunque voglia bere dai rubinetti d'oro di questa fontana. In alto si scorge la figura di San Giusto, un martire cristiano assassinato assieme al fratello a causa della sua fede per mano dell'imperatore romano Diocleziano.  

Balaustra di San Giusto
La balaustra di San Giusto

San Giusto è uno dei simboli di Barcellona e della Corona aragonese. Nel 1831 è stata aggiunta una balaustra decorativa nella parte superiore della fontana.

Fontana Santa Maria (1403)

Fontana di Santa María
Fontana di Santa Maria

A prima vista questo edificio di pietra di fronte alla famosa cattedrale di Santa María del Mar non sembra nemmeno una fontana vera e propria. Il lavabo posizionato in basso testimonia che in passato veniva utilizzata principalmente per i cavalli e ora viene usato dalla gente per sedersi e riposare.

La fontana è decorata da un rosone di pietra sulla facciata rivolta verso la cattedrale e da due gargolle e stemmi della città sull'altro lato. Questa zona era considerata anticamente come la più aristocratica della città ed è adesso l'area più frequentata da turisti e passanti che vogliono ammirare la splendida ed imponente cattedrale.

Fontana della Casa de l'Ardiaca (Siglo XVI)

Fontana Casa de l'Ardica
Fontana Casa de l'Ardiaca

Si trova vicino alla Cattedrale di Barcellona. La fontana si trova al centro del cortile interno di un palazzo privato, è circondata da colonne e scale che permettono l'accesso al tetto da cui è possibile godere di una splendida vista sul barrio Gotico e sulla Cattedrale di Barcellona.

Dettagli di Casa de l'Ardiaca
Dettagli della Casa de l'Ardiaca

Il cortile interno dell'edicio offre splendidi dettagli da scoprire in ogni angolo. Non c'è solo la celebre fontana da ammmirare, ma anche le pareti colorate con ceramiche colorate e le piante esotiche, oltre alla terrazza che ti permette di godere di una splendida vista della fontana dall'alto

2. Epoca Moderna

Nel corso di questo periodo Barcellona, con i suoi 100.000 abitanti, è entrata a far parte del nuovo Regno di Spagna. Questo momento è stato caratterizzato da forte instabilità a causa di guerre alternate a periodi di prosperità, problemi economici e crisi interne. I due avvenimenti storici più importanti di sono stati la Guerra di Successione e la Rivolta Catalana. Non sono state costruite molte fontane durante questo periodo. 

Fontana di Portaferrissa (1680)

Fontana di Portaferrissa
Fontana di Portaferrissa

Rimane sconosciuto l'ideatore di questa fontana situata in una laterale della famosa Rambla vicino al Portal de la Ferissa, una delle antiche porte della città vecchia. Come nel caso delle fontane precenti, è stata decorata solo secoli dopo la sua costruzione.

Vicino alla Fontana di Portaferrissa
Dettagli della Fontana Portaferrissa

Nel 1959 è stata decorata con piastrelle di ceramica da Joan Guivernau, che ha rinnovato fortemente la città nel corso del XVIII secolo assieme a Joseph Oriol (Sacerdote cattolico). Ogni placca racconta un episodio della storia della fontana che è stata scritta da Padre Voltes.

3. XIX Secolo

In questo secolo è stata abbattuta la vecchia cinta muraria e la città ha vissuto una forte ripresa economica. Grazie al progetto dell'ensanche (estensione) della città, ideato da Ildefonso Cerdá, la popolazione è aumentata rapidamente e gli artisti più celebri hanno cominciato a pregettare e costruire nuove fontane più eleborate e a decorarle con statue, non più con l'obbettivo di fornire acqua potabile alla popolazione ma per abbellire la città stessa. La maggior parte dei monumenti di Barcellona sono stati costruiti in questo periodo. 

Fontana di Hércules (1802)

La fontana di Hércules
Fontana di Hércules

La prima fontana munumentale è quella di Hércules, costruita vicino al Parco della Ciutadella. Nello stesso periodo sono stati costruiti altri tre monumenti raffiguranti divinità greche che però sono andati persi durante le varie modifiche alla struttura del parco. È stata conservata solo la fontana di Hércules che ora si trova in Paseo San Juan mentre le altre fontane munumentali sono state demolite.

Fontana di Nettuno (1826)

Fontana di Neptuno
Fontana di Nettuno

Questa fontana è stata costruita nel 1826 vicino alla spiaggia della Barceloneta. Il Dio dei mari si trova di fronte alla Basílica de la Merced ed è rappresentato seduto su un piedistallo con un tridente tra le mani mentre quattro sfingi riposano ai suoi piedi.

Questo monumento è stato spostato ben tre volte prima di venire collocato definitivamente nella Plaza de la Merced. La scelta di collocare un monumento rappresentante una divinità pagana di fronte ad una chiesa è stata fortemente criticata.

Monumento a Galceran Marquet (1851)

Fontana di Galceran Marquet
Fontana di Galceran Marquet

Il primo monumento in ferro di Barcellona si trova nella piazza del Duque de Medinaceli nella Ciutat Vella dove prima c'era una piazzetta che andò distrutta nel corso di un incendio nel 1835. In seguito all'incendio la fontana fu progettata per decorare la nuova Piazza del Duque de Medinaceli. Il terreno fu donato proprio dal Duca ed è per questo che la piazza prende il suo nome così come la fontana.

La statua, collocata all'estremità della colonna di ferro, rappresenta un guerriero con una spada in una mano e una pergamena arrotolata nell'altra. La fontana si trova nella parte inferiore del munumento e l'acqua fuoriesce da quattro tritoni che sorreggono enormi conchiglie.

Fontana del Genio Catalán (1856)

Fontana del Genio Catalán
Fontana del Genio Catalán

Questa enorme fontana si trova nel centro di un largo viale ed è un omaggio al marchese del Campo Sagrado, che riuscì a portare l'acqua in città durante un periodo di forte siccità che isolò Barcellona. Le quattro statue alla base rappresentano le quattro province catalane metre le quattro teste di leone sono i quattro fiumi che bagnano la Catalogna: Ebro, Segre, Ter e Llobregat. Nella parte superiore appare il Genio Catalán, un giovane rappresentato nudo metre sorregge una stella che simboleggia il progresso.

Fontana delle Tre Grazie (1876)

Fontana delle tre grazie a Barcellona
Fontana delle Tre Grazie

Nel centro della famosa Plaza Real, vicino alle Ramblas, è stata costruito questo monumento per omaggiare Fernando Il Cattolico. Quando la Regina Isabella II visitó Barcellona nel 1856, la statua ancora non era pronta quindi decisero di collocare al suo posto un primo modello di gesso che però non piacque ai cittadini che lo distrussero con delle pietre lasciando solo la base che fu poi anch'essa distrutta durante la rivoluzione del 1868. In seguitò si decise di cominciare un nuovo progetto e la fontana che possiamo vedere oggi prende ispirazione dalla figura delle Tre Grazie partendo da un disegno di Louis-Tullius-Joachim Visconti.

Fontana di Plaza Reial Barcellona
Plaza Real e la fontana delle Tre Grazie

La fontana si compone di una vasca di forma circolare che spesso i turisti utilizzano per sedersi ed osservare la piazza al cui centro sono state collocate le tre grazie si danno la mano creando a loro volta una figura circolare. L'acqua fuoriesce dalla parte superiore della fontana.

4. Esposizione Universale del 1888

Barcellona ha vissuto un forte rinnovamento in seguito alla scelta di ospitare l'Esposizione Universale del 1888 che apportò novità culturali, economiche e artistiche alla città migliorando fortemente il suo aspetto e la sua struttura.

Cascata del Parco della Ciutadella (1875-1888)

La Cascata della Ciutadella
Cascata del Parco della Ciutadella

Quando il re Felipe V conquistò la Catalugna dopo la Guerra di Successione, decise di costruire la più grande fortezza d'Europa per poter sottomettere Barcellona al suo potere. I cittadini, in seguito, decisero di raderla al suolo in segno di protesta e durante la rivoluzione del 1868 fu distrutta completamente.

Fontana del Parco della Ciutadella
Fontana Parco della Ciutadella

Tra il 1875 e il 1888 fu costruito il maestoso Parco della Ciutadella al posto dell'antica fortezza. La cascata fu progettata da Josep Fontserè e Antoni Gaudi. La composizione ha la forma di un arco di trionfo con due scalinate laterali che permettono una visione completa delle statue. Il monumento si distingue per la presenza di una gran quantità di statue, alla cui creazione hanno partecipato i migliori scultori dell'epoca: Nettuno, Anfitrite e altre ninfe sono tra le statue più rappresentative della fontana. 

Fontana di Canaletas (1892)

Fontana di Canaletas
Fontana di Canaletas

Questa fontana si trova proprio sulle Ramblas, dove ogni giorno passano centinaia di persone. Molti scelgono proprio questa fontana come punto di ritrovo: gruppi di turisti, compagni di scuola, amici, supporter del Futbol Club Barcelona. Se vuoi fare una bella foto di questa fontana preparati a fare un po' di fila perché è sempre circondata da orde di turisti.

Gente attorno alla Fuente de Canaletas
Turisti attorno alla fontana de Canaletas

Costruita nel 1892 a partire da un progetto di Pere Falqués, la fontana proviene dalla Torre de San Severo, parte dell'antica cinta muraria che circondava la zona del Raval e della Rambla. Dopo la demolizione delle mura nel XIX secolo, la fontana scomparve e al suo posto vennero installate due fontane temporanee di ferro. Nel 1888, il Comune predispose la costruzione di una nuova fontana, l'attuale fontana de Canaletas.

5. XX Secolo

Parc Güell (1902-1914)

Sculture nel Parc Güell
Sculture nel Parc Güell

Nel 1914 è stata terminata la costruzione del Parc Güell, progettato da Antoni Gaudí e finanziato da Eusebi Güell. La scala e le sculture colorate che funzionano come piccole fontane sono diventate il simbolo del parco e rappresentano le quattro province catalane. 

Monumento al Doctor Robert (1910)

Fontana della Plaza de Tetuan
Fontana della Plaza de Tetuan

Questo monumento è stato dedicato al medico catalano Doctor Robert e inizialmente era collocato in Plaza Universidad. Durante la dittatura franchista venne rimosso e conservato in un magazzino e nel 1977 venne restaurato per poi venire installato nella Plaza de Tetuan, nell'Ensanche, in un angolo tranquillo con banchine e giochi per bambini. La base è la fontana stessa su cui sono stati intagliati il nome e le date di nascita e morte del Dr. Robert. Le sculture sono in bronzo e rappresentano persone di tutte le classi sociali (operai, politici, medici etc.). Nella parte supriore è rappresentato il Dottor Robert assieme a Glores, che gli dà un bacio.

Fontane de l'Eixample

Fontane de la Rana, del Trinxa, de Tortuga, la Panangana
Fontane la Rana, el Trinxa, la Tortuga, la Palangana

Moltissime altre fontane più piccole sono state poi costruite nel quartiere de l'Eixample (Ensanche) tre il 1910 e il 1920, dietro volontà della Comisión del Ensanche, che ha proposto vari concorsi e appalti per la costruzione di nuove fontane nella zona. Nella foto potete vedere alcuni esempi.

6. Esposizione internazionale del 1929

In seguito all'esposizione cha avuto luogo a Barcellona nel 1929, questa volta sulla collina di Montjuic, sono state commissionate altre fontane e munumenti molto famosi che sono ormai diventati attrazioni turistiche a tutti gli effetti. 

Fontana monumentale di plaza de España (1929)

Fontana Monumentale di Plaza de Espanya
Fontana Monumentale de la plaza de España

Questo monumento è stato progettato da Josep Maria Jujol e si tratta di uno dei monumenti più importanti dell'esposizione. Combina molti elementi poetici della cultura spagnola come fiumi, frutti, religione, arte e molto altro.

Fontana magica di Montjuic

Fontana Mágica Montjuic
La fontana Magica de Montjuic

Questa fontana è stata progettata da Carles Buïgas in occasione dell'esposizione internazionale e si trova ai piedi del Palau Nacional. Le quattro colonne simboleggiano la Senyera Catalana (la bandiera) e furono distrutte nel 1928 dalla dittatura di Primo de Rivera, e poi ricostruite nel 2010.

Fontana Magica de Montuic
Fontana Mágica

Al progetto parteciparono 3000 persone e l'opera fu terminata un giorno prima dell'inaugurazione dell'esposizione. Dopo la Guerra Civile la fontana è stata restaurata per la prima volta, e in seguito anche per le Olimpiadi del 1992, quando si decise di accompagnare la bellezza della fontana con uno spettacolo di luci e musica. Ogni fine-settimana si può vedere lo spettacolo gratuitamente. 

Fontana dei sei putti (1926)

Fontana dei sei Putti
Fontana dei sei Putti

Anche Plaza de Catalunya ha subito forti modifiche in seguito all'Esposizione Internazionale. La piazza è infatti diventata uno dei luoghi più importanti di Barcellona, in cui potrete ammirare ben ventotto statue tra cui la Fontana dei Sei Putti disegnata da Jaume Otero. Si tratta di una fontana a cascata, decorata con sei figure di Putti, quattro intorno alla fontana e quattro sotto gli archi superiori. La fontana rappresenta la nascita di Venere.

7. Dittatura di Franco

Fontana del Carmen (1931)

Fontana del Carmen
Fontana del Carmen

La Fontana del Carmen è l'unica rimasta di questo difficile capitolo di storia spagnola, a causa di avvenimenti critici come la Guerra Civile e la Dittatura. La Fontana è molto simile ad altre fontane gotiche. Tre volti sono intagliati al centro, originariamente facendo fuoriuscire acqua dalla bocche aperte. 

Fontana monumentale del Paseo de Gracia (1952)

Fontana di Passeig de Gracia
Fontana Monumentale del Paseo de Gracia

Nel 1952 è stata installata nell'incrocio tra la Gran Vía e il Paseo de Gracia una fontana monumentale disegnata da Josep Soteras, non solo per regolare il traffico, ma anche per decorare il famoso viale dello shopping di Barcellona. Intorno alla fontana troverete negozi come H&M e Zara.

Fontana di plaza de Cataluña (1959)

Fontane di Plaza Cataluña
Fontane di Plaza Catalunya

Nel 1959, Fernando Espiau Seoane progettò due fontane maestose per le terrazze di Plaza Catalunya, vicino alla statue preesistenti. La notte è possibile godere di un meraviglioso spettacolo di luci molto amato dai turisti...e dai venditori ambulanti. 

8. Le Olimpiadi

Le Olimpiadi del 1992 hanno cambiato radicalmente l'aspetto di Barcellona portando alla costruzione di numerose fontane per celebrare l'evento. La maggior parte furono costruite vicino al porto, nel Poblenou e sulla colllina di Montjuic.

Fontane , Chapuzón, Pelota, Buceo
Fontane Olimpiche

Otto fontane rappresentanti bambini che giocano con l'acqua furono progettate dallo scultore Juan Bordes. Quelle che compaiono nel nostro collage sono: 1. Chapuzón, nel Poblenou, 2. Pelota in Avenida Parallel e 3. Buceo, in Avenida de Chile.

9. XXI Secolo

In questo secolo non si sono progettate molte fontane, lasciando spazio all'innovazione e al progresso. Il principale cambiamento è avvenuto in seguito al Foro Universal de las Culturas del 2004 quando sono stati modernizzati e rinnovati interi quartieri con nuove piazze e parchi. 

Placa de Lesseps

Fontana di Lessps
Fontana della Plaza de Lesseps

La fontana è dedicata ad un ingegnere francese, Ferdinand de Lesseps, la mente alla base della creazione del Canale che unisce il Mar Mediterraneo con il Mar Rosso.

La rinnovazione di questa piazza non è stata particolarmente apprezzata dai cittadini che non hanno amato la struttura metallica del monumento etichettandola come confusa, fredda e aggressiva.

Conoscevi la storia nascosta dietro alla costruzione di ognuna di queste fontane e dei grandi eventi che hanno portato alla modernizzazione della città? Qual è la tua preferita? Faccelo sapere lasciando un commento qui sotto.

Ti piace questo articolo?

Unisciti agli oltre 5000 iscritti e ricevi i nostri messaggi direttamente nella tua casella di posta. E 'gratis :)

Guest Writer

Gilda Gilda Pagina Web
Ok Appartamenti

Ti potrebbe anche interessare

Dì ciò che pensi

Siete stanchi di leggere su Barcellona? Beh, trovare un appartamento e visitare!

Congratulazioni!

Il tuo credito attuale è di €10

I crediti di viaggio sono applicati automaticamente ai prezzi quando accedi al tuo account.

Ooooops! Si è verificato un errore

Connetiti con Facebook
Connettiti con Google
Hai dimenticato la password?
Inserisci la tua mail qui sotto e ti invieremo la password di recupero.
Cancellare
captcha

Orario d'aperura: Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00.

Parliamo inglese, spagnolo, tedesco, russo, francese, olandese e italiano.

+33 184883620
+1 6465689734
+34 902052856
+46 844680527
OK-apartment
+44 2036950691
+31 208083149
+39 0694804041
+49 3030808496
+45 89884196
Numero internazionale: +34 933255027
Accumula numeri per l'estrazione e vinci fantastici premi!

Chiunque può collezionare tickets partecipando nella nostra community. Di seguito potrai vedere come ottenerli.

Non vi sono limiti al numero di tickets che puoi accumulare. Più ne hai maggiore sarà l'opportunità di vincere!

Per renderlo più equo per tutti, azzeriamo il numero di ticket ottenuti dopo ogni sorteggio.

Cosa puoi vincere?
Vinci un weekend a Barcellona per 2 persone!

Vinci un week-end a Barcellona


Feedback
Live chat
Usiamo cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul nostro sito ne accetti l'uso. Leggi di più qui. OK