• Valuta
  • Lingua
17 nov 2017 | Tempo di lettura estimato: 7 minuti |
Re Magi

Tutto sui Re Magi

Tutto sui Re Magi

La Lettera ai Re Magi, Storia religiosa, Cavalcata, Regali, Lavoretti manuali, Meme e molto altro ancora...

In questo articolo troverai risposta a tutte le domande che puoi porti: Chi sono i Re Magi?, Quanti sono?, Perché si chiamano Melchiorre, Gaspare e Baldassarre?, Cosa regalano?, Quand'è il giorno dei Re Magi?, Come si festeggia?, ¿Cosa si deve fare perché portino i regali?, ¿Dove si festeggia?, ecc.

Qui troverai anche idee per realizzare Lavoretti manuali per addobbare la tua casa o l'albero di Natale e risorse per scrivere la Lettera ai Re Magi. Ti mostriamo anche barzellette, battute e memes sui Re Magi, così come qualche iniziativa solidale che è nata proprio grazie a questa festività. Nell'ultima parte ti spieghiamo come adulti e bambini vedono questi personaggi magici.

Se vuoi vivere in prima persona questa celebrazione, ti consigliamo di visitare Barcellona e di alloggiare in una delle nostre case vacanze a Barcellona ;)

I Re Magi

Chi sono i Re Magi?

L'origine di tutto ci arriva dalla Bibbia. Nel capitolo II, versetto 1-12, del Vangelo secondo Matteo si narra il commino che fecero vari "maghi", che seguirono una stella fino ad arrivare a Betlemme. Il Vangelo non specifica quanti maghi fossi, ne il loro nome e nemmeno se erano re. La teologia pensa che i maghi rappresentino probabilmente saggi o astronomi.

Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme e domandavano: Dov'è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo Vangelo di Matteo (2, 1-2)
Perché Re Magi?

San Matteo parla di alcuni "maghi", ma non parla di "Re". Il nome "Re" si stabilì nel III secolo. Li si chiamò "Re" perché venivano sempre rappresentati come persone benestanti e per i regali di valore che portavano.

Vangelo secondo Matteo
Vangelo secondo Matteo: origine dei Re Magi

Quanti sono i Re Magi?

Il Vangelo non ci dice il numero dei Magi, e nemmeno la loro etnia. Fu solo nel V secolo, che il Papa Leone I Magno decise ufficialmente il numero dei Re Magi. Si decise che sarebbero stati tre, uno per ogni regalo offerto a Gesù: oro, incenso e mirra. Il numero potrebbe essere anche relazionato con la Santissima Trinità. In Armenia, la tradizione cristiana orientale crede che in dodici maghi e ha assegnato loro dodici nomi diversi!

Il quarto Re Magio?

Racconta una leggenda russa che furono quattro i Re Magi che seguirono la stella cometa con i loro regali. I primi tre portavano oro, incenso e mirra...E il quarto magio portava vino e olio caricati sulle spalle dei suoi asini.

Henry van Dyke scrisse nel 1896 una storia natalizia chiamata "Il quarto Re Mago" (The Other Wise Man) che si ispira alla leggenda russa. In questa storia, Artaban era il quarto Re Magio che portava come regalo delle pietre preziose: un diamante, un rubino e una perla. Ma durante il suo viaggio incontrò molte persone che necessitavano il suo aiuto, e per questo dovette perdere tutti i suoi regali. Quando Artaban incontrò finalmente Gesù già crocifisso, non aveva regali per lui. Ma il Messia gli rispose:

“«In verità in verità ti dico, che ogni volta che tu hai fatto ciò ai tuoi simili, ai miei fratelli, tu l’hai fatto a me».”, e per questo Artaban entrò nel regno dei cieli.”
Il quarto Re Magio
Nell'immagine si vede il Quarto Re Magio

Perché i Re Magi si chiamano Melchiorre, Gaspare e Baldassarre?

I nomi dei Re Magi sono documentati per la prima volta in un mosaico bizzantino del VI secolo nella Basilica di Sant'Apollinare Nuovo a Ravenna. In questa immagine appaiono scritti i nomi di "Melchiorre", "Gaspare" e "Baldassarre". Vediamo qual'è l'origine di questi nomi:

  • Melchiorre: E' di origine ebraica e proviene dalla parola “malki-or” che significa “Re della Luce”. Reppresenta la divinità.
  • Gaspare: Si attribuisce anche qui un'origine ebraica dove “ghaz” significa “gestire", come origine persa con il nome “kansbar” che vuol dire “tesoriere”. Reppresenta la gestione della bontà.
  • Baldassarre: Dall'impero Assiro, le parole “Belio-šarru-usur” che vogliono dire “Dio protegge il Re”. Reppresenta la protezione.
Chi è Melchiorre dei Re Magi?

E' il Re anziano dai lunghi capelli e lunga barba bianca. Per la chiesta Melchiorre incarna gli europei. Melchiorre è il Re che va per primo.

Chi è Baldassarre dei Re Magi?

E' il Re nero, il mago che più piace ai bambini. Il Re è africano. E' colui che va per secondo, dopo Melchiorre.

Chi è Gaspare dei Re Magi?

E' il Re più giovane e rosso, che secondo la chiesa incarna gli asiatici. Gaspare è il Re che va per terzo.

I Re Magi della Sagrada Familia
Scultura dei Re Magi sulla Sagrada Familia

Cosa portano i Re Magi?

La Bibbia non specifica i nomi e il numero dei Magi ma i regali che portavano:

Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Vangelo di Matteo 2, 11

Perché i Re Magi regalano oro, incenso e mirra a Gesù? Questi tre regali hanno un significato molto importante:

  • Oro: Gesù era considerato il "Re dei Re" e anche nell'antichità l'oro era il regalo destinato ai monarca e altri personaggi illustri
  • Incenso: Gesù era il figlio di Dio e si onorano le divinità bruciando incenso negli altari dei luoghi di culto.
  • Mirra: Gesù era anche uomo di carne e ossa, e come tale sarebbe dovuto morire. La mirra era la resina che si utilizzava per ungere il corpo senza vita.
Quale dei Re Magi portava l'oro?

Solitamente si pensa che l'ordine dei regali sia lo stesso con cui nominiamo i Re Magi, ma non è così. Infatti, fu Baldassarre che onorò il figlio di Dio con il materiale prezioso.

Quale dei Re Magi portava l'incenso?

Fu Gaspare il Re che portava l'incenso

Quale dei Re Magi portava la mirra?

Melchiorre, il primo dei Re, è lui che porta l'ultimo dei regali.

Oro, incenso e mirra

Quando arrivarono i Re Magi a Betlemme?

I Re Magi arrivarono a vedere Gesù seguendo una stella nel cielo da Babilonia o dalla Persia. Durante i primi secoli del cristianesimo si celebrava nello stesso giorno, 6 di gennaio: la nascita di Gesù (il Natale) e l'arrivo dei Re Magi. Nel IV secolo si decise di celebrare le due festività separatamente. Si decise che l'arrivo dei Re Magi sarebbe stato 12 giorni dopo la nascita di Gesù. Il dodici è un numero ricorrente nella chiesa cattolica.

«Dov'è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo». Vangelo di Matteo 2, 2

Proprio come fecero con Gesù, i Re Magi lasciano tutti gli anni i regali nelle case dei bambini, trasformando in realtà i loro sogni.

Dove sono i Re Magi?

Nessuno può sapere dove sono in questo momento i Re Magi. Sicuramente hanno molto lavoro da sbrigare tutto l'anno per far si che il 6 di gennaio tutti i bambini possano incontrare i loro regali in casa. Per questo, probabilmente i Re Magi, ora sono nella loro casa, lavorando con Babbo Natale e parlando dei bambini che si sono comportanti male.

Dove sono sepolti i Re Magi?

Uno dei viaggiatori più interessanti del mondo fu Marco Polo. Nel suo libro di iaggi dice che visitò nella città di Sava (Iran) le tombe dei Re Magi nel XIII secolo. Descrisse i tre sepolcri come grandi case quadrate con cime rotonde. Per la descrizione, erano probabilmente tombe di sacerdoti appartenenti al Zoroastrismo. Oggi a Sava, che puoi trovare nella mappa dell'attuale Repubblica Islamica dell'Iran con il nome di Saveh, non rimane traccia di mausolei così antichi.

L'imperatrice Elena, madre di Costantino, era una grande appassionata di reliquie e nel suo primo pellegrinaggio nella Terra Santa trovò i resti dei Magi. Questi furono sepolti nella chiesa di Santa Sofia di Costantinopoli (l'attuale Istanbul) ma suo figlio decise di regalare le reliquie all'ambasciatore di Milano. Rimasero in Italia fino a che nel 1164 un altro imperatore, Federico Barbarossa, distrusse la città portandosi i resti a Colonia. La cattedrale di Colonia è un monumentale edificio che si costruì per contenere il maggior reliquiario del mondo.

Reliquie dei Re Magi

Adorazione dei Re Magi

Qual'è il giorno dei Re Magi?

Il giorno dei Re Magi, chiamato anche Epifania, si celebra il 6 di gennaio e ha la stessa importanza del Natale per i bambini spagnoli. Infatti sono proprio i Re Magi che portano loro i doni nelle case.

L'Epifanía cattolica ha perso il suo significato religio per colpa di questa tradizione materialista ma a differenza del resto dei Paesi cattolici in Europa, la Spagna segue la tradizione cattolica originale dei Re Magi.

Babbo Natale è una leggenda di differente credo che oggigiorno fa parta delle tradizioni dei Paesi cattolici. In Spagna la maggior parte dei bambini riceve regali a partita doppia durante le feste di Natale.

Come si festeggia la Giornata dei Re Magi?

I festeggiamenti dei Re Magi si concentra in due tradizioni principali:

  • La Cavalcata dei Re Magi che si organizza in Spagna nel pomeriggio del 5 gennaio. Una sfilata piena di carri mascherati, musica e balli...e con gli stessi Re Magi!
Cavalcata dei Re Magi
  • Il Roscón de Reyes è un dolce tipico. Ha due sorprese al suo interno: un piccolo Re e un fagiolo. E' tradizione tagliare la torta in tante parti quante sono le persone a tavola. Chi avrà la fortuna di incontrare il primo regalo sarà trattato come un re durante tutto il giorno e potrà portare la corona che si trova nella confezione. Al contrario, lo sfortunato che troverà il fagiolo, dovrà comprare lo stesso dolce l'anno successivo!

Se vuoi fare il Roscón de Reyes in casa non ti dimenticare la cosa più importante. Non esiste Roscón senza corona! Qui ti diamo due idee originali perché tu possa fare la tua corona: una classica e un'altra moderna.

Dolce Roscón de Reyes

Cosa devo fare perché i Re Magi mi portino i regali?

Prima di andare a dormire i bambini mettono della paglia e dell'acqua nelle loro scarpe, per sfamare i cammelli, e lasciano dei dolci per rendere omaggio ai Re Magi. Dopo aver messo il tutto vicino ad una porta o ad una finestra, si infilano sotto le coperte. Solo il mattino successivo scopriranno se le loro scarpette sono state svuotate e i loro desideri esauditi!

I bambini che si sono comportati male durante tutto l'anno riceveranno carbone, anche coloro che si sono comportanti bene lo riceveranno, così da ricordargli di essere buoni anche nel nuovo anno.

I Re Magi sono arrivati!
Perché i Re Magi portano il carbone?

La leggenda dice che sono le ceneri dell'incenso e della mirra che i Re Magi regalarono a Gesù, ma c'è un'altra leggenda su un personaggio che appare durante il Natale e lavora con i Re Magi e Babbo Natale. Carbonilla è colui che vigila sui bambini durante tutto l'anno per sapere se si sono comportati bene o male, ed è proprio lui a portare il carbone!

Se conosci qualche bimbo che si è comportato male, qui c'è la ricetta per il carbone

Carbone

Dove si celebra la giornata dei Re Magi?

A Barcellona il giorno dei Re Magi è un evento imperdibile. Devi viverlo almeno una volta nella tua vita. La Cavalcata dei Re Magi di questa città è una delle più belle e grandi di tutta Spagna. L'evento inizia al pomeriggio del 5 gennaio vicino a molo, dove i Re Magi arrivano con la Barca di Santa Eulalia. Scopri com'è la cavalcata in questa città grazie a questo articolo ;)

  • Cavalcata dei Re Magi 2018 Cavalcata dei Re Magi 2018 gen 05 I Re Magi sflieranno per le vie di Barcellona con tutto il loro seguito di paggi e carrozze reali il 5 gennaio.

La Giornata dei Re Magi si festeggia in tutti i Paesi di cultura ispanica come Cuba, Messico, Porto Rico, Repubblica Dominicana, Paraguay, Uruguay, Colombia e Venezuela. Nel continente europeo, i Re Magi si festeggiano in Spagna e in alcuni luoghi di Francia, Italia e Portogallo..

Ci sono alcune differenze/b> tra le diverse celebrazioni:

  • Messico: mangiano la “Rosca de Reyes” la notte del 5 gennaio. Chi trova il pupazzetto al suo interno dovrà comprare il cibo per il giorno della Candelora (2 febbraio).
  • Porto Rico: solitamenti i bambini qui corrono nei parchi raccogliendo l'erba, per poi metterla in una scatola di scarpe sotto al letto. In questo modo, i cammelli dei Re Magi potranno mangiare e la mattina dopo i bambini potranno trovare al suo posto i regali.
  • Argentina: i bambini mettono nelle loro scarpette la lettera per i Re Magi la notte del 5 gennaio.
  • Paraguay: si celebra la Pascua de los Negros, una tradizione nata durante la colonizzazione. In questa giornata, gli schiavi uscivano in strada e ballavano a ritmo dei tamburi. Oggigiorno si organizzano festival di musica piene di colori.

Come fare dei Re Magi originali?

Il giorno dei Re Magi si può festeggiare in maniera alternativa. Qui ti consigliamo 3 maniere originali per celebrare la Giornata dei Re Magi. Come festeggi tu l'Epifania? Raccontacelo nei commenti a fine articolo!

Lettera ai Re Magi: le più originali

E' sempre una buona idea realizzare con i bambini un'attività manuale. Tutti i bambini spagnoli scrivono una lettera per Melchiorre, Gaspare e Baldassarre con i loro desideri e i loro meriti.

Scarica la tua lettera preferita per i Re Magi

Dopo aver scritto la lettera puoi fare qualcosa di ancora più magico per i tuoi bambini. Qui hai un generatore di video per Re Magi. Aiutali a parlare con i tuoi bambini!

Lavoretti manuali per i tuoi bambini

Ci sono molti modi per rendere unico il giorno dei Re Magi con i tuoi bambini: dipingere, disegnare, colorare...  La cosa più importante è passare il tempo insieme alla tua famiglia. Per iniziare, ti proponiamo questo link di Instagram dove vedrai molte foto che ti daranno buene idee su come decorare la tua casa.

Re Magi da colorare

Qui invece hai un link pratico per i bambini più piccoli. Così anche loro potranno aiutare con le decorazioni per la casa colorando i Re Magi.

Come fare Re Magi con materiali reciclati?

Lavorare con materiali reciclati è economico e molto facile per i bambini. Il materiale più semplice e meno pericoloso sono i rotoli di carta ma puoi scegliere anche l'opzione di utilizzare bottiglie di plastica o di vetro. Dai un'occhiata a questi due video che ti mostreranno come utilizzare questi materiali.

Come fare Re Magi di plastilina, feltro o tela?

Puoi decorare la tua casa anche con decorazioni unici e originali se hai talento per l'artigianato. Guarda alcune delle idee più originali con fieltro plastilina!

Barzellette e battute sui Re Magi

Dopo i regali, la cavalcata e il cibo buono...è l'ora di barzellette e battute! Niente può essere migliore di raccontare barzellette sui Re Magi e vedere come la tua famiglia o i tuoi amici muoiono dalle risate.

Puoi anche inviare auguri originali ai tuoi amici con memes sui Re Magi. Vuoi creare la tua meme sui Re Magi? ¡Qui puoi farlo!

Meme Re Magi

Solidarietà intorno ai Re Magi

Questa giornata non è solo un giorno di allegria e amore per tutti. Il 6 gennaio puoi spiegare ai tuoi figli che possono ricevere un regalo in meno e concederlo a chi più ne ha bisogno. Puoi fare felice più di un bambino grazie all'iniziativa chiamata Re Magi Veramente. La maniera più autentica di passare questa giornata è aiutando gli altri.

Re Magi secondo genitori e figli

Quando arrivano le vacanze di Natale, i genitori e figli iniziano a farsi molte domande sui Re Magi. Soprattutto se i bambini stanno crescendo...Sai quali sono queste domande? ;-)

Figli Genitori
Sono i genitori i Re Magi? Come spiegare i Re Magi?
Perché i Re Magi sono i genitori? Perché crediamo nei Re Magi?
Cosa chiedere ai Re Magi? Cosa regalare per i Re Magi?

Se sei un padre o una madre sicuramente queste domande ti dicono qualcosa. Se ti serve una mano qui puoi trovare una lettera dei Re Magi che da tutte le risposte utili.

La tematica dei Re Magi è così importante per i bambini come per i genitori. Molte volte entrambi non vogliono far del male all'altro e seguono così la tradizione fino a quando l'evidenza non vince. Se sei un figlio, un padre o una madre devi sapere che queste domande non hanno una risposta corretta. Per trovare le risposte, devi chiedere alla persona interessata!

Felice giorno dei Re Magi

Ti piace questo articolo?

Unisciti agli oltre 5000 iscritti e ricevi i nostri messaggi direttamente nella tua casella di posta. E 'gratis :)

Guest Writer

Désirée Favero
Désirée Favero
Désirée Favero

Ti potrebbe anche interessare

Dì ciò che pensi

Siete stanchi di leggere su Barcellona? Beh, trovare un appartamento e visitare!

Congratulazioni!

Il tuo credito attuale è di €10

I crediti di viaggio sono applicati automaticamente ai prezzi quando accedi al tuo account.

Ooooops! Si è verificato un errore

Connetiti con Facebook
Connettiti con Google
Hai dimenticato la password?
Inserisci la tua mail qui sotto e ti invieremo la password di recupero.
Cancellare
captcha

Orario d'aperura: Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00.

Parliamo inglese, spagnolo, tedesco, russo, francese, olandese e italiano.

+33 184883620
+1 6465689734
+34 902052856
+46 844680527
OK-apartment
+44 2036950691
+31 208083149
+39 0694804041
+49 3030808496
+45 89884196
Numero internazionale: +34 933255027
Accumula numeri per l'estrazione e vinci fantastici premi!

Chiunque può collezionare tickets partecipando nella nostra community. Di seguito potrai vedere come ottenerli.

Non vi sono limiti al numero di tickets che puoi accumulare. Più ne hai maggiore sarà l'opportunità di vincere!

Per renderlo più equo per tutti, azzeriamo il numero di ticket ottenuti dopo ogni sorteggio.

Cosa puoi vincere?
Vinci un weekend a Barcellona per 2 persone!

Vinci un week-end a Barcellona


Feedback
Live chat
Usiamo cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul nostro sito ne accetti l'uso. Leggi di più qui. OK