• Valuta
  • Lingua
27 mag 2018 | Tempo di lettura estimato: 7 minuti |
Casa Batlló Interni

Casa Batlló: Gaudí Interni, Facciata & Tetto

Casa Batlló: Gaudí Interni, Facciata & Tetto

Scala, balconi, camini, mosaico colorato, facciata, tetto, interni e molto altro ancora su Casa Batlló di Gaudí

Ciao, mi chiamo Yarik e ti invito a condividere la mia esperienza sulla visita a Casa Batlló a Barcellona! Casa Batlló non è solo una perla di Barcellona, ​​ma è uno dei capolavori più attrattivi ed interessanti dal punto di vista architettonico, degli interni ed esterno.

Nella prima parte ti presenterò in breve il grande Antonio Gaudí, il suo talento e il suo stile architettonico originale. Poi scoprirai il concetto principale di Casa Batlló e alcuni fatti interessanti. La storia di Casa Batlló è in fondo alla fine dell'articolo, ho scritto questa parte per i lettori più curiosi.

Suggerisco di seguire la mia narrativa: scopriremo insieme tutti gli elementi interni di Casa Batlló come la facciata, le scale, i camini, i mosaici, i balconi, l'attico e il tetto. Inoltre, ti parlerò delle tecniche di ingegneria e design come il sistema di ventilazione utilizzato da Gaudi e di come ha combinato le caratteristiche tecniche e di decorazione dell'edificio.

Se stai per venire a Barcellona in vacanza, è una buona idea alloggiare in un appartamento perché risparmierai denaro e ti sentirai a casa. Controlla la nostra offerta di case vacanza a Barcellona . Quasi tutti sono stati recentemente rinnovati e offrono un grande comfort a prezzi ragionevoli.

Antonio Gaudí

Prima di visitare Casa Batlló voglio farti una breve introduzione al mondo di Antonio Gaudí. Se vuoi scoprire il suo talento sorprendente, capire i significati nascosti dietro le sue opere e sentire l'atmosfera di Casa Batlló, dovresti conoscere un po' di più sulla vita di Gaudi.

Antonio Gaudi è un genio nel mondo del modernismo e dell'architettura. Fu la sua originalità a generare l'ossessione che circondava l'architetto e il motivo per cui i suoi capolavori sono famosi in tutto il mondo.

La Grandezza del Genio di Gaudí

Il bisogno di originalità è stato perseguito dai cittadini delle classi agiate locali, fino a costruire nella città di Barcellona decine di nuovi edifici in stile modernista. La classe agiata lasciò le proprietà patrimoniali e si trasferì nel centro di Barcellona, in case uniche che mostravano il loro potere monetario, la loro casta e persino il loro carattere.

Inoltre, il desiderio di individualismo è stato incoraggiato dalle autorità cittadine, assegnando agli architetti premi annuali per il miglior edificio della città. Gaudí andò ben oltre le regole del modernismo, così da diventare l'architetto più ambizioso e innovativo. Inoltre, sapevi che Gaudí era un convinto sostenitore del catalanismo?

Per circa un decennio, c'è stata una campagna per sostenere l'ammissione di Gaudí tra i Santi della chiesa. Era previsto che nel 2015 il Papa firmasse un documento sulla sua beatificazione, la terza delle quattro fasi della canonizzazione. La gente vuole rendere Antoni Gaudi il Santo patrono di tutti gli architetti.

Che posto occupa Casa Batlló nella vita di Antoni Gaudí?

La costruzione di Casa Batlló segnò una nuova pietra miliare nel lavoro di Antoni Gaudi: si allontanò completamente dagli stili noti dell'epoca e cominciò a seguire esclusivamente le sue decisioni architettoniche. Per costruire l'edificio, ha coinvolto molti lavoratori, che spesso non capivano la visione di Gaudi, così da dover spiegare continuamente il significato di ogni elemento.

Gaudi si dedicò all'architettura e non si sposò mai. Si sa che provò sentimenti e mostrò interesse per una sola donna: Pepeta Moreu, un'insegnante di una cooperativa di lavoro a Mataro, ma lei non lo accettò. Alla fine, Antoni Gaudi trovò la salvezza nel cattolicesimo.

Gaudi
Antoni Gaudi

Casa Batlló di Gaudí

Casa Batlló fu costruita nel 1877 e ricostruita nel 1904-1906 per il magnate tessile Josep Batlló i Casanovas da Antonio Gaudi. Nel progettare questa casa, l'architetto si è completamente sbarazzato dei metodi classici dell'architettura.

Antonio Gaudi ha deciso di ricostruire quasi completamente il primo piano e il mezzanino. Inoltre, l'architetto, a cui è stato dato un budget decente per quei tempi, ha completato l'attico, la cantina e la splendida terrazza sul tetto.

Vedi un'immagine di Casa Batllò prima e dopo Gaudí

Il Concetto dietro Casa Batlló

Casa Batlló era una variazione simbolica della leggenda del santo patrono della Catalogna, San Giorgio. La squamosa facciata è il corpo del serpente, i balconi aperti con i fori sono le orbite, i teschi delle sue vittime e la torre, la lancia, è trafitto da una croce sormontata da una piastrella smaltata blu (la colonna vertebrale di un mostro) al sole.

Casa Battlo o Casa Batllo? Molte persone scrivono erroneamente il nome dei proprietari di famiglia della casa e, di conseguenza, il capolavoro architettonico di fama mondiale di Antonio Gaudi. Quindi ricorda che la casa si chiama Casa Batlló. L'altro problema è la sua pronuncia, verificala su questa pagina.

Che Materiali usò Gaudi?

Gaudi lavorò senza un piano di costruzione, quindi dovette guidare costantemente i lavoratori e utilizzare i disegni per mostrare ogni elemento dell'edificio che gli operai avrebbero dovuto implementare in seguito. Gaudi era pragmatico, per la ricostruzione di Casa Batllo spesso usava detriti di costruzione di altri oggetti della città e quindi risparmiava sul materiale.

Un attributo invariabile delle opere di Gaudì è una tessera fatta a pezzi trasformata in un incredibile mosaico e un tripudio di fiori. Per questo materiale, Gaudi prese detriti di costruzione da altri cantieri o nuove tessere che venivano poi rotte, e i lavoratori selezionavano i diversi pezzi, raccogliendoli come un puzzle per creare l'effetto della natura e dell'armonia.

Gli spazi interni di Casa Batlló
Alcuni degli interni di Casa Batlló

Dentro Casa Batlló

Antonio Gaudi ha riqualificato i locali interni, ha ampliato il patio e trasformato l'interno della casa in una delle perle di Barcellona. Oltre al suo valore artistico, la creazione di Gaudi ha un'enorme funzionalità e praticità in ogni elemento al suo interno, che ha dato il via ad una nuova tendenza nel pensiero di architettura ed ingegneria. La fonte della sua ispirazione era la natura e la sua armonia. Entrando, capiamo quanto Gaudi abbia adattato la scienza della natura ai compiti ingegneristici: l'ergonomia dei mobili, le strutture di supporto, la ventilazione e la luce.

Casa Batlló pianta interni
Casa Batlló Progetto dei Piani Interni

Casa Batlló Interni

Iniziamo il nostro viaggio dove ti parlerò di tutti gli elementi architettonici degli interni di Casa Batlló:

  • Scalinata di Casa Batlló;
  • Tetto del Drago;
  • Piano Nobile;
  • Balconi;
  • Attico;
  • Tetto;
  • Facciata di Casa Batlló.

Scalinata di Casa Batlló

La prima cosa che vedrai è un'ampia scala in legno che porta al secondo piano. Come in tutta la casa, anche per scale non ci sono linee rette e sembra la spina dorsale di un animale antico. L'ergonomia dei corrimani è realizzata a forma di mano umana. La scala è fatta di quercia.

Casa Batlló Scale
Casa Batlló: la Scalinata all'inizio della visita

L'Ufficio di Casa Batlló

Salendo le scale entri in una strana stanza con un camino e una panca. Il ritaglio nel muro ha la forma di un fungo e all'inizio sembra una soluzione architettonica sofisticata. Come si è scoperto, questo era il ufficio in cui lavorava Josep Batlló.

Presta attenzione alle porte dell'armadio. Sono tutti dotati di un sistema di ventilazione simile alle branchie di un pesce.

Casa Batlló Camino a Fungo
Il Caminetto di Casa Batlló a Forma di Fungo

Il Piano Nobile di Casa Batlló

Poi si arriva alla stanza più importante e riconoscibile di Casa Batlló con le vetrate colorate. La stanza è piena di associazioni marittime: vetrate con "bolle" e un luminoso lampadario aiutano a diffondere la luce nella stanza. La forma a spirale del soffitto con il lampadario al centro ricorda il movimento dell'acqua in un vortice. Poiché le finestre si affacciano sul Passeig de Gracia, il concetto di finestra è anche essere una vetrina, che mostra le condizioni del proprietario della casa. Le vetrate dal basso verso l'alto diventano più offuscate, diffondendo la luce del sole.

Durante la costruzione della casa, Gaudi ha diretto il lavoro dalla strada. Come piano di costruzione ha usato disegni e un modello in gesso.

Patio di Casa Batlló

Mentre proseguiamo attraverso la casa, ci troviamo nel cortile interno di Casa Batlló. Certo, il cortile non è imponente come la facciata, tuttavia, è interessante considerare l'architettura mettendosi nei panni di un abitante della casa che beve il caffè al mattino sul tavolo del balcone.

Gaudi ne sapeva molto di "Ecoсonstruction". Le barricate di metallo sul balcone sono fatte di materiali inutilizzati che sono stati gettati via da altri cantieri della città.

Pianerottoli

Quindi si arriva alle scale che portano ai piani superiori. La scala è separata dal vetro dando l'effetto della superficie dell'acqua. Impegnato nella decorazione interna del cortile, Gaudì si tormentava per ore, cercando di ottenere una distribuzione equilibrata della luce lungo tutto il perimetro. L'architetto ha creato uno speciale gioco di chiaroscuri usando varie tonalità di piastrelle di ceramica. La tessera passa dal bianco candido a un azzurro delicato, fino a un colore azzurro brillante.

È una soluzione ingegneristica importante: la luce penetra in ampie finestre nelle stanze e allo stesso tempo è un pozzo di ventilazione. Più vicino ai piani inferiori, le finestre diventano più grandi, consentendo a più luce di poter entrare. Le finestre dell'edificio sono progettate in modo tale da ottenere la massima illuminazione e un'efficace ventilazione naturale dell'edificio. E' una soluzione architettonica straordinaria, che mostra la potenza del talento di Gaudi e del suo razionalismo, la capacità di combinare ingegneria e idee decorative.

Casa Batllo è piena di elementi misteriosi, significati segreti e idee uniche di Gaudi. In breve, c'è davvero da trarne ispirazione.

Infine visiterai il penultimo piano, che è un piano tecnico, dove ci sono dispense e lavanderie. Mentre cammini lungo il corridoio, fai attenzione a come Gaudi ha ampliato visivamente lo spazio.

Attico di Casa Batlló

Dopo la terrazza si arriva alla soffitta dell'edificio - uno spazio incredibile, sostenuto da archi simili a quelli di una cattedrale, il cui prototipo fu preso da Gaudi ispirandosi alle costole delle balene. Pertanto, la pressione viene uniformemente distribuita su tutto il tetto e aumenta visivamente lo spazio.

Nell'attico c'è un balcone, sul quale ti verrà chiesto di scattarti una foto e quindi stamparla con una scatola regalo

Ascensore della Casa Batlló

E, naturalmente, la ciliegina sulla torta: l'ascensore di Casa Batlló. Termina l'escursione scendendo al piano di sotto in un ascensore autentico, rifinito con legno, con vecchi bottoni rotondi e senti tutta l'atmosfera di Casa Batllo.

Tetto di Casa Batlló

Naturalmente, puoi anche trascorrere un po 'di tempo sul tetto di Casa Batlló, godendo della vista su Passeig de Gracia. Puoi persino toccare un famoso drago sul tetto...

Un Drago come Tetto di Casa Batlló

La Terrazza - il centro dell'universo di Gaudi e lo spazio che si affaccia sul cielo di Barcellona. I tetti degli edifici erano per Gaudi come cappelli per le persone, ognuno dei quali riflette l'individualità del suo "padrone". La forma del tetto ricorda la cresta di un drago. La torretta sul tetto della casa, coronata con la croce di San Giorgio, rappresenta la lancia con cui San Giorgio sconfisse il drago. Le estremità della croce della torretta rappresentano i santi.

Puoi leggere ulteriori informazioni su "Draghi a Barcellona" nel nostro articolo.

Terrazza di Casa Batlló

La terrazza di Casa Batlló è uno spazio aperto dove non c'è nient'altro che la splendida vista di Passeig de Gracia, una piccola stanza con un effetto d'acqua speciale e i camini. Sulla terrazza troverete l'ingresso di una piccola stanza, dove ora c'è una piccola fontana, che suggerisce il gioco della natura e la fisica dei processi naturali. In precedenza, la stanza era utilizzata per immagazzinare l'acqua.

I camini sono raggruppati in modo tale da essere diventati un ornamento della casa, essendo un'opera d'arte con la funzione principale di far uscire il fumo. Prestate attenzione al "pozzo" dell'edificio e agli elementi tecnici - drenaggio e ventilazione.

Casa Batlló Esterni
Casa Batlló Tetto e Terrazza

Facciata di Casa Batlló

Per creare un altro capolavoro unico, Antonio Gaudi cambia completamente le facciate della casa, tuttavia, come abbiamo già scritto, lascia la struttura originale dell'edificio. Gaudi ricostruisce completamente due facciate della casa: una di esse può essere vista in qualsiasi momento perché si affaccia su Passeig de Gràcia, e la seconda facciata è visibile solo dal cortile della casa (per arrivare al patio è necessario acquistare un biglietto a Casa Batlló).

Casa Batlló era rivoluzionaria per il l'uso dell'architettura creativa. Era inoltre la prova superflua che nelle sue opere, oltre al design, Gaudi prestava molta attenzione al razionalismo e ai suoi calcoli. In precedenza, gli architetti non potevano combinare ingegneria ed estetica in un unico edificio, e Gaudi lo ha fatto in modo ammirevole, che fino ad oggi è oggetto dell'ammirazione di molte persone.

Esterni di Casa Batlló

Ognuno vede la facciata di Casa Batlló a modo suo, ma ci sono 2 motivi principali nelle pareti:

  • La facciata ricorda l'acqua, in cui è stata lanciata una pietra, mostrando un riferimento al dipinto di Monet "Ninfee". Cerchi ceramici e frammenti di vetro multicolore cambiano il colore della facciata, quando sono illuminati dal sole del mattino, luccicano di tutti i colori dell'arcobaleno. Gaudi osservò personalmente il lavoro e indicò dove e quale colore aggiungere. Sulla facciata non ci sono linee rette.
  • Si ritiene che l'esterno della Casa Batllo assomigli alla figura di un drago gigante, che San Giorgio ha pugnalato alla schiena con la sua lancia. I catalani, come i moscoviti, considerano San Giorgio il loro protettore. Il ruolo della lancia è simboleggiato dalla torretta sul tetto della casa, incoronata con la croce di San Giorgio. La facciata dell'edificio crea l'impressione della pelle squamosa del drago, e nelle colonne e nei balconi i contorni delle ossa delle vittime.

    Trencadis Casa Batlló

    Trencadis è il nome della tecnica usata da Gaudi per la creazione di un mosaico piastrellato. Il colore del mosaico varia da terra a cielo.

    Nella figura della facciata predominano i motivi marini, cioè le squame di pesce, nella decorazione interna - le forme vegetali.

    La Facciata esterna di Casa Batlló
    La Facciata di Casa Batlló su Passeig de Gracia

    Balconi di Casa Batlló

    I balconi sono le ossa delle vittime del drago, la maggior parte delle quali ricordano un teschio. Questo è il motivo per cui Casa Batlló viene spesso chiamata la Casa delle Ossa o la Casa con Teschi.

    Finestre di Casa Batlló

    Per le finestre ingrandite del primo piano è stato dato un soprannome all'opera di Gaudi: Casa Che Sbadiglia. Se vedi queste finestre, riconoscerai veramente la bocca aperta di un mostro marino o di un grosso pesce.

    Rose a Casa Batlló

    Ogni 23 aprile, la facciata di Casa Batllo è decorata con rose, segnando così il giorno di Sant Jordi, l'equivalente di San Valentino per la Catalogna. Vi suggerisco di leggere il nostro articolo sul Giorno di San Giorgio a Barcellona e saperne di più sulle rose e altri simboli con cui Casa Batlló viene decorata il 23 aprile.

    Biglietti di Casa Batlló

    Puoi trovare molte utili e pratiche informazioni nel nostro articolo sui prezzi e i differenti tour di Casa Batlló:

    Storia di Casa Batlló

    Edificio Originale

    Casa Batlló non è stato costruito da zero ma sulla base dell'edificio originale, di cui ti parlerò ora.

    A proposito di Passeig de Gracia

    Casa Batlló si trova sul Passeig de Gràcia. Nel 1860, Passeig de Gràcia divenne il principale centro della città di Barcellona e le famiglie più importanti della città iniziarono la costruzione di ville attraverso l'approvazione di un ambizioso piano di sviluppo urbano. Così, nel XIX secolo, questa strada si trasformò in un'area pedonale e per i carri trainati da cavalli, e dal XX secolo divenne la strada principale per il traffico automobilistico.

    Per chi è stata costruita Casa Batlló e quando?

    Nel 1877, Emilio Sala Cortés, professore di architettura all'Università di Antoni Gaudí, costruì l'edificio originale di Casa Batlló. Vale la pena notare che a quell'epoca a Barcellona non c'era elettricità. Nel 1903 fu acquistato dal magnate tessile e proprietario di diverse fabbriche a Barcellona, Josep Batlló i Kasanovas.

    Casa Batlló cessò di appartenere alla famiglia Batlló negli anni Cinquanta del XX secolo. I proprietari dell'edificio cambiarono continuamente da privati a grandi aziende fino a quando negli anni '90 fu acquistato dalla famiglia Bernat, che lo restaurò completamente. Dal momento dell'apertura delle porte della casa nel 1995 e della presentazione al mondo della grande creazione del genio dell'architettura, i sussidi statali non sono destinati a mantenere le attrazioni del sito e che vengono invece mantenute grazie alla vendita dei biglietti.

    Casa Batlló foto antica
    Casa Batlló: prima e dopo

    Restauro di Casa Batlló

    La storia di Casa Batlló è iniziata, e fino ad oggi è stata oggetto di discussioni.

    Come è stata costruita Casa Batlló?

    La costruzione della casa originale per Josep Batllo i Kasanovas non fu notevole e non c'è molto di cui parlare. Voglio solo dire che la casa originale fu costruita a tempo di record, dal 1875 al 1877, e l'obiettivo del proprietario era di ricevere un reddito costante. L'imprenditore, arricchito nella produzione di tessuti, aveva deciso di investire i suoi soldi nel settore immobiliare e ricevere un reddito costante dall'affitto di un appartamento.

    Nel 1904, Josep Batlló i Kasanovas si rese conto che questa casa non gli dava emozioni positive, facendola sfigurare rispetto alla vicina Casa Amatller, costruita in stile modernista. Con l'obiettivo di fare la storia, nel 1904 l'uomo d'affari chiese la ricostruzione della casa all'architetto Antonio Gaudi. Josep Batlló voleva demolire l'edificio e costruirne uno nuovo, dando ad Antoni Gaudi una totale libertà creativa, affidandosi a lui per costruire tutte le fasi di una nuova casa. Tuttavia, a causa del suo orgoglio, Gaudi rifiutò di demolire la casa.

    Quanto è durata la costruzione di Casa Batlló?

    In realtà, Casa Batlló non fu costruita, ma costruita sulla base di una casa già pronta, che ebbe un effetto positivo sul periodo di costruzione. Gaudi trasformò un edificio poco appariscente in un'opera d'arte in due anni, 1905-1906, ricostruendolo completamente.

    Short Summary

    Molti ad oggi stanno cercando di costruire edifici incredibili e bizzarri, dimenticando la loro praticità. La visione del mondo che circondava Gaudi, l'assenza di modelli e, cosa più importante, il razionalismo, è la differenza rispetto a qualsiasi altro, seppur geniale architetto. Ad ogni modo, chiunque venga a Barcellona deve visitare Casa Batlló. Forse anche 2 volte (:

    Ovviamente vorrai qualcosa da mangiare dopo la visita di Casa Batlló. Scopri i migliori piatti catalani e scegli il tuo piatto del giorno qui:

    Se hai qualcosa da aggiungere, faccelo sapere sulla nostra pagina Facebook ufficiale.

Ti piace questo articolo?

Clicca qui!

5/5 - 1 voto

Ti potrebbe anche interessare

Dì ciò che pensi

Siete stanchi di leggere su Barcellona? Beh, trovare un appartamento e visitare!

Congratulazioni!

Il tuo credito attuale è di €10

I crediti di viaggio sono applicati automaticamente ai prezzi quando accedi al tuo account.

Ooooops! Si è verificato un errore

Connetiti con Facebook
Connettiti con Google
Hai dimenticato la password?
Inserisci la tua mail qui sotto e ti invieremo la password di recupero.
Cancellare
captcha

Orario d'aperura: Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00.

Parliamo inglese, spagnolo, tedesco, russo, francese, olandese e italiano.

+34 678625980
+33 184883620
+1 6465689734
+34 902052856
+46 844680527
+44 2036950691
+31 208083149
+39 0694804041
+49 3030808496
+45 89884196
Numero internazionale: +34 933255027
Accumula numeri per l'estrazione e vinci fantastici premi!

Chiunque può collezionare tickets partecipando nella nostra community. Di seguito potrai vedere come ottenerli.

Non vi sono limiti al numero di tickets che puoi accumulare. Più ne hai maggiore sarà l'opportunità di vincere!

Per renderlo più equo per tutti, azzeriamo il numero di ticket ottenuti dopo ogni sorteggio.

Cosa puoi vincere?
Vinci un weekend a Barcellona per 2 persone!

Vinci un week-end a Barcellona


Usiamo cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul nostro sito ne accetti l'uso. Leggi di più qui. OK